Adrian Paci. La prima mostra personale alla Galleria Nazionale del Kosovo - Shqiptari i Italisë

Shqiptarë të Italisë
Il grande artista albanese che vive a Milano, ha inaugurato venerdì 21 dicembre la sua prima mostra personale anche a Pristina

Roma, 22 dicembre 2012 - Si è aperto ieri alla Galleria Nazionale del Kosovo, la prima personale di grandi dimensioni di Adrian Paci, artista albanese classe 1969, che dal 1997 è di stanza a Milano. Un importante evento, nel quale Paci ritrova Angela Vettese come curatrice.

A distanza di diversi anni dal successo internazionale che l'ha consacrato (sia nel 1999 quando rappresentò l'Albania alla Biennale di Venezia), che in occasione di mostre come la terza edizione di Manifesta a Lubiana, nel 2003, al PS1 di New York, al Moderna Museet di Stoccolma nel 2005, al Bloomberg Space di Londra o al Moderna di Istanbul nel 2010, è ora la sua regione dei Balcani a mettere in scena la forte dimensione narrativa, legata ai luoghi, alle persone, e alle emozioni spesso descritte nei lavori di Paci, autore allo stesso tempo capace di prendere le distanze per sviluppare approcci critici che si concentrano sui paradossi, le tensioni e i conflitti dell'essere umano. E di certo non poteva esserci luogo più emblematico del Kosovo, Paese che ha dichiarato la sua indipendenza dalla Serbia solo quattro anni fa e che è stato.

Ed è per questo, probabilmente, che la tradizione colta e popolare, l'ibridazione delle discipline dell'arte, il meticciaggio tra video e scultura o video e pittura, la sovrapposizione di ipotesi su come si può davvero comunicare e dove il viaggio è la lingua della vita e del lavoro, rendono ancora più importante la prima volta di Paci in Kosovo.

Gioacchino Ruocco

Leggi anche:
The Encounter – Una performance di Adrian Paci
Adrian Paci, një nga katër finalistët e çmimit Italia Arte Contemporanea
Scarica: Adrian Paci, artisti global