Cittadinanza. Alla Camera "Figli d’Italia. Italiani che devono chiedere permesso" - Shqiptari i Italisë

Veprimtari

L’evento organizzato da Stranieri in Italia, Libertiamo e Nuovi Italiani Pd per una proposta di riforma condivisa dedicata alle seconde generazioni. Oggi alle 10.30 presso la Sala del Mappamondo

Roma, 20 dicembre 2011 - Un milione di bambini e ragazzi, figli di immigrati, crescono in uno Stato che li considera stranieri e impedisce loro di sentirsi pienamente italiani. Solo una riforma della legge sulla cittadinanza dedicata alle seconde generazioni può far uscire il Paese da questa emergenza.

Per discuterne, Stranieri in Italia, Libertiamo e Nuovi Italiani Pd hanno organizzato l'iniziativa “Figli d’Italia. Italiani che devono chiedere permesso” oggi 20 dicembre alle ore 10.30 presso la Sala Mappamondo della Camera dei Deputati.

Gli esponenti del PD Livia Turco, Andrea Sarubbi e Jean Leonard Touadi, il deputato dell’Udc Roberto Rao e i deputati di Fli Benedetto Della Vedova e Fabio Granata si confronteranno su come passare dalle buone intenzioni ai fatti, creando una proposta condivisa che abbia la forza di diventare legge. L’evento potrà essere seguito in diretta attraverso il sito web della  Camera webtv.camera.it

Nel corso della mattinata verrà proiettata anche l’anteprima di “Ius soli. Il diritto di essere italiani” di Fred Kuwornu. Il documentario ha per protagonisti figli di immigrati che raccontano cosa vuol dire essere italiani con il permesso di soggiorno, dando volti e voce a quella che il Presidente della Repubblica ha definito “una follia”.