Link to origin. Confronto, accoglienza e identità secondo l’artista kosovara Majlinda Kelmendi - Shqiptari i Italisë

Veprimtari

La sala della prestigiosa Galleria “Domus Romana”, ubicata nel centro storico di Roma e precisamente in via Quattro Fontane, è la location che ha ospitato la recente mostra personale della nota pittrice kosovara Majlinda Kelmendi.

La famosa artista figurativa, nata a Tirana, crea avvalendosi di strumenti quali la Pittura, la Fotografia e le Installazioni. Le sue opere sono state esposte in numerosi paesi del mondo: Austria, Belgio, Bulgaria, Germania, Polonia, Portogallo, Spagna, Stati Uniti e Ungheria. 

La Kelmendi dal 2008 è la direttrice artistica del progetto multimediale internazionale “Net-Network 2008 -2018”. Attualmente è anche Professoressa Ordinaria di Arte concettuale e nuovi media presso la Facoltà di Belle Arti dell'Università di Pristina.

Link to origin è il titolo della mostra presentata a Roma che, propone in chiave simbolista il rapporto che c’è tra l’uomo e l’universo che lo ospita. Un legame che influenza, plasma e trasforma in un divenire continuo. E l'artista riflette e enfatizza i concetti chiave di questa trasformazione. Le Opere, esposte al vernissage, sono dominate da immagini dai colori vibranti, evocano scene di nascita e morte e la pittura acrilica è una delle tecniche che ha utilizzato.

La sua arte è influenzata dai ricordi personali, condizionati dagli eventi storici che hanno segnato tragicamente, nel recente passato, il suo Paese.

La Kelmendi veicola, con la potenza visiva della sua ampia produzione artistica, l'importanza del progresso umano fondato sul coordinamento e il dialogo tra diversi campi e culture di cui l’arte è espressione. Siamo nati diversi e l’unica scelta possibile per un futuro migliore è nel confronto e nel dialogo. Quando sono assenti il confronto, il dialogo e l’integrazione, la storia del passato ce lo insegna, il rischio di un ritorno alla barbarie è un pericolo reale. Solamente nel confronto e nell’accoglienza “dell’altro”, del “diverso” da noi che creiamo la nostra identità, rimanendo in connessione continua tra emozione e razionalità, e progrediamo nella bellezza e nell’umanità.

L’evento artistico di portata internazionale, svoltosi il 22 settembre 2018, è stato patrocinato da Ambasciata del Kosovo a Roma, Ministero per la Diaspora e gli Investimenti Strategici del Kosovo, Ministero della Cultura e dello Sport Kosovo, B17architects, Galleria Domus Romana Roma.

Di Maria Franzè & Eliza Çoba

 

Advertisement